Reggio, raccolta differenziata: si è svolto a Gallico l’incontro di “start up” per la zona Nord

imagIn un sala piena in ogni ordine di posto, si è svolta a Gallico, all’ Hotel President, l’incontro tra i dirigenti dell AVR e la cittadinanza della frazione comunale di Gallico-Sambatello.

Fortemente voluta dal Consigliere Comunale Enzo Marra, ed efficacemente supportata dal Circolo PD di Gallico e dal Comitato ProSambatello, la conferenza ha avuto l’intento di accorciare le distanze tra Amministrazione e comunità civile su un tema tanto delicato quanto fondamentale per la rinascita del territorio, soprattutto quello periferico.

A fare gli onori di casa, ci ha pensato Daniel Barillà (PD), il quale ha sottolineato l’importanza di alzare il livello della Raccolta Differenziata: “E’ fondamentale attivarsi per la Differenziata nel miglior modo possibile, affinchè l’emergenza rifiuti possa essere contenuta, e in modo tale da garantire la pulizia e l’igiene ambientale del nostro territorio.”

Anche Marra ha sottolineato il valore inestimabile di aderire efficacemente al Progetto “differenziAMOla”: “E’ un’opportunità da non lasciarci sfuggire. L’Amministrazione è a completa disposizione dei cittadini, ma devono essere quest’ultimi a responsabilizzarsi per il bene del proprio quartiere e quindi della propria città. Più il senso civico avrà la meglio rispetto all’incuria, più il livello della Differenziata si alzerà. Il protagonista di questa bellissima iniziativa dovrà essere il singolo cittadino.”

A concludere la serie di interventi da parte dei relatori e dei cittadini presenti, è stato l’Assessore Comunale all’Ambiente Zimbalatti il quale, oltre ai saluti istituzionali, ha ribadito la forza e la decisione con le quali l’Amministrazione Falcomatà sta portando avanti il progetto della Raccolta Differenziata: “E’ un pilastro sul quale abbiamo fondato il nostro programma elettorale. La Differenziata rappresenta la sfida ad una partita che la nostra città non è mai riuscita a vincere. Per questo motivo, abbiamo bisogno dell’aiuto di una cittadinanza attenta, innamorata del proprio territorio, e che sia in grado di scardinare quell’obsoleto meccanismo fondato sull’ apatia e sul disinteresse verso la nostra città.

Grazie all’interveno preciso e dettagliato dell’Ing. Veronica Gatto (AVR), è stato ampiamente illustrato il raggio d’azione entro il quale prende corpo il progetto della Raccolta Differenziata “porta a porta”. Sono stati sciolti i molti dubbi e le legittime perplessità di una comunità da anni costretta a combattere con i disservizi.

Un punto di partenza dal quale partire, per raggiungere e riappropriarsi di quella “normalità civica” e di quel “senso di appartenenza” affievoliti dagli ultimi anni di amministrazioni silenti.