Reggio, lunedì ad Agraria la presentazione del volume “Il territorio violato: paesaggio, territorio e criticità sociali”

Il libro nasce dall’intreccio di tre differenti culture che si incontrano per affrontare un unico tema: il paesaggio

agraria_UniRCLunedì 18 maggio alle ore 9:30 presso l’Aula Seminari del Dipartimento di Agraria il Prof. Avv. Alberto Panuccio (presidente Ordine degli Avvocati di Reggio Calabria) presenterà il volume “Il territorio violato: paesaggio, territorio e criticità sociali” (CEDAM, 2014). Il libro nasce dall’intreccio di tre differenti culture che si incontrano per affrontare un unico tema: il paesaggio, che Salvatore Settis definisce “il grande malato italiano”. La ragione che ha spinto Bruno M. Bilotta e Roberto Saija a confrontarsi proprio sul paesaggio è da ricercare nel diverso spirito che anima sociologi, giuristi ed economisti nel trovare soluzioni, cure efficaci contro i mali che lo affliggono, affinché esso non venga definitivamente deturpato dall’incuria e dagli interessi economici. Si è detto, infatti, che il ventesimo secolo ha segnato gravemente il paesaggio italiano modificandolo strutturalmente fino quasi a distruggerlo. Il libro che i curatori propongono all’attenzione della Comunità accademica e professionale vuole rappresentare, invece, un segnale positivo dimostrando che l’economia non sempre è nemica della natura ma attraverso le regole è possibile che costituisca occasione di stimolo verso una sua rafforzata protezione.