Reggio, “Legal…insieme”: percorso di educazione alla legalità con i studenti del Liceo “da Vinci”

La segreteria Provinciale del SIULP ha promosso, anche quest’anno, un percorso di educazione alla legalità all’interno degli Istituti scolastici, denominato “Legal…insieme”

scuola studentiLa segreteria Provinciale del SIULP (Sindacato Italiano Unitario Lavoratori di Polizia), il sindacato di Polizia maggiormente rappresentativo, nell’ambito della campagna di sensibilizzazione sulle tematiche inerenti il rapporto con il territorio ha promosso, anche quest’anno, un percorso di educazione alla legalità all’interno degli Istituti scolastici, denominato “Legal…insieme”.
Il progetto in questione, è stato elaborato e svolto unitamente al Coordinamento donne della CISL di Reggio Calabria e si sta articolando su una serie di incontri su temi di scottante attualità.
In questo anno scolastico la tematica maggiormente trattata è stata quella riguardante il femminicidio, attraverso la proiezione del cortometraggio “Lui, era mio padre – pensieri di una bambina mai nata”, realizzato dalla segreteria provinciale del SIULP, una storia vera raccontata attraverso gli occhi delle vittime, in una prospettiva diversa. Dopo numerosi incontri svolti negli istituti scolastici della provinciale, il percorso per l’anno scolastico in corso si concluderà nella nostra città Lunedì 18 Maggio, alle ore 09.45, presso il Liceo Scientifico “L. da Vinci”, grazie alla sensibilità ed all’attenzione sulla tematica del dirigente scolastico, prof.ssa Giusy Princi, ed al coordinamento della prof.ssa Cutrupi. All’iniziativa prenderanno parte come relatori Franco CARACCIOLO, segretario generale provinciale SIULP, Ferdinando SPAGNOLO, segretario organizzativo provinciale SIULP ed autore del cortometraggio, Carlo INDELLICATI, Presidente di Collegio del Tribunale di Palmi, Mariella SQUILLACI, Psicologa e responsabile del Centro per l’abuso ASP di Reggio Calabria. Saranno altresì presenti, per porgere il loro saluto, Nausica SBARRA, responsabile provinciale coordinamento Donne CISL, Giovanni MURACA, assessore comunale Legalità e Sicurezza, e Edoardo LAMBERTI-CASTRONUOVO, assessore provinciale Difesa della Legalità. Educare alla legalità significa prevenire il disagio ed il malessere sociale che un individuo può trasformare in uno dei mali della nostra società. Un ragazzo, per crescere in armonia con se stesso, deve porre alla base la cultura della legalità, per comprendere meglio le funzioni delle regole nella vita sociale e i valori della democrazia.