Reggio: i mezzi di soccorso potranno raggiungere Punta Pellaro, intervento urgente disposto dalla Provincia

Raffa: “rispondendo alle sollecitazioni dei cittadini di Pellaro, alle prese con una situazione di grande disagio, la Provincia ha deciso un intervento urgente per consentire ai mezzi pesanti e a quelli di soccorso, soprattutto dei Vigili del Fuoco, di raggiungere Punta Pellaro”

SOPRALLUOGO TORRENTE FIUMARELLA“Rispondendo alle sollecitazioni dei cittadini di Pellaro, alle prese  con una situazione di grande disagio, la Provincia ha deciso  un intervento urgente  per consentire ai mezzi pesanti e a quelli di soccorso, soprattutto dei Vigili del Fuoco,  di raggiungere Punta Pellaro attraverso il Torrente Fiumarella”.  Le parole del presidente della Provincia, Giuseppe Raffa,  evidenziano non solo l’impegno dell’Ente intermedio  sulla viabilità, ma anche quell’obbligo morale in capo alle amministrazioni territoriali chiamate a  rimuovere gli ostacoli    che, di fatto, limitano la sicurezza del cittadino.  Nel corso di un sopralluogo che Raffa ha svolto con i tecnici dell’Ente, guidati dall’ing. Carmelo Barbaro, è stato deciso di intervenire per ovviare all’impossibilità dell’attraversamento  del sottoposso ferroviario  del torrente Fiumarella   da dove, attraverso l’asta arginale di destra, è possibile  raggiungere Punta Pellaro, zona  caratterizzata dalla presenza  di centinaia di abitazioni di residenti e di vacanzieri.  Da qualche mese, per conto delle Ferrovie, un’impresa è impegnata nella sistemazione  idraulica e alla risagomatura dell’alveo dello stesso torrente  attraversato dalla linea ferrata. I lavori, se da un lato mettono in sicurezza il corso d’acqua, dall’altro non consentono più il  transito dei mezzi pesanti tra l’ex Nazionale e Punta Pellaro, in particolare,  quelli di soccorso dei Vigili del Fuoco. “Interverremo con estrema urgenza   e in sinergia  con  Ferrovie– ha detto  Raffa – per consentire il traffico dei mezzi  con altezza superiore ai quattro metri”.