Reggio, “I Fiori nell’Arena”. Il sindaco Falcomatà ai microfoni di Strettoweb: “solo noi possiamo impedire alla città di crescere” [VIDEO]

Il primo cittadino di Reggio Calabria, Giuseppe Falcomatà, ai microfoni di Strettoweb nel corso della manifestazione “I Fiori nell’Arena”: l’Arena dello Stretto diventerà un nuovo giardino di macchia mediterranea grazie alla sua adozione da parte dell’azienda Fattoria della Piana e dei volontari del circolo di Legambiente, in seguito alla sottoscrizione di un protocollo d’intesa con il comune di Reggio

giuseppe falcomatàOggi, alla manifestazione “I Fiori nell’Arena, svoltasi presso l’Arena dello Stretto “Ciccio Franco” di Reggio Calabria, è intervenuto, tra gli altri, il sindaco Giuseppe Falcomatà. Ai microfoni di Strettoweb, il primo cittadino di Reggio ha ribadito l’importanza di valorizzare il bello della nostra città, un bello rappresentato pienamente dall’Arena dello Stretto, il “cuore” del Lungomare.

E in riferimento proprio all’Arena, Giuseppe Falcomatà nel corso del suo intervento ha ricordato un aneddoto sulla statua della dea Atena, che si erge da questo magnifico scorcio dello Stretto: “nell’antico Lungomare – ha detto – la statua era rivolta all’esterno, perché la dea doveva proteggere la città dai nemici e da chi da fuori voleva invaderla; quando il Lungomare è stato rifatto, in un momento di grande crescita della nostra città, quando cioè Reggio si affacciava a prospettive di sviluppo europee e mediterranee e si rilanciava come immagine nel panorama nazionale, si decise di girare la statua verso la città, perché noi non dobbiamo proteggerci da nessuno, se non da noi stessi, perché soltanto noi possiamo impedire alla nostra città di crescere”.

“Non dobbiamo avere paura di nessuno, se non di noi stessi -  ha sottolineato ancora il sindaco Falcomatàil percorso è lungo, però se fatto insieme ai nostri concittadini sarà più breve”.