Reggio, finalmente. E sia solo l’inizio, ma veramente… Adesso i reggini tornano a vivere la città!

Reggio, il Comune presenta l’iniziative delle “Domeniche sostenibili”: per 4 mesi e mezzo Lungomare chiuso al traffico di domenica

1606664-isola_pedonaleFinalmente! Ci sono voluti quasi 7 mesi dal giorno in cui, lo scorso autunno, Reggio Calabria ha ritrovato la democrazia, con un Sindaco e un Consiglio Comunale eletti direttamente dai cittadini. Dopo il disastroso commissariamento, abbiamo assistito ad una fase di stallo della politica che dopo il “terremoto” degli ultimi anni e le elezioni di ottobre e novembre 2014, sulla sponda calabrese dello Stretto non ha ancora trovato degli assetti ben precisi e identificati. Ma a prescindere dalle dinamiche di partiti e coalizioni, finalmente stamattina dall’amministrazione comunale di Reggio Calabria è arrivato un segnale importante. Che non è politico, a differenza delle Unioni Civili approvate ieri. Stavolta si tratta di una di quelle iniziative trasversali che tutta la città può e deve apprezzare, perché ne può beneficiare in tutte le proprie componenti.

domeniche  go green (3)Dopodomani, domenica 17 maggio, inizieranno le “Domeniche sostenibili”: il Lungomare verrà chiuso al traffico dalle ore 09 alle ore 21. Per ora soltanto sulla via marina bassa, mentre verrà istituito il doppio senso di circolazione sulla via marina alta. Un test che si ripeterà ogni domenica per 4 mesi e mezzo, fino a fine settembre. E’ ancora troppo poco, ma è un ottimo inizio: “vogliamo incentivare l’uso dei mezzi pubblici, delle biciclette, di tutti quegli strumenti di mobilità alternativa, finanche del passeggio, da parte dei reggini – ha dichiarato il Sindaco Falcomatà- per poi progressivamente pensare di pedonalizzare l’intero Centro Storico come da programma elettorale“. Sia, quindi, veramente solo l’inizio: si chiuda al traffico poi anche la via marina alta, affinando il sistema dei bus navetta gratuiti che raggiungeranno la Via Marina dai terminal di Botteghelle, Stazione Centrale e Ponte della Libertà già a partire da questa domenica.

corso garibaldiLa “svolta” a misura d’uomo di Reggio Calabria era iniziata nel 2003 con l’isola pedonale del corso Garibaldi. E’ seguita, negli anni successivi, con la pedonalizzazione di altri piccoli tratti di strada (il più importante, intorno a piazza Italia nel 2011) e a numerose piazze del centro (piazza Carmine, piazza Castello ecc. ecc.), e adesso tutto il Corso Garibaldi con i nuovi lavori che interessano anche piazza Duomo. Ma tante volte il Lungomare era stato chiuso al traffico negli anni in occasione dei vari eventi che avevano calamitato sulla città l’interesse nazionale: concerti prestigiosi, tappe del Giro d’Italia, spettacolo delle Frecce Tricolori (2007), manifestazioni sportive, Notti Bianche. Adesso i reggini possono tornare a vivere la città.

La prima "Notte Bianca" di Reggio

La prima “Notte Bianca” di Reggio

Si inizia dalla via marina bassa di domenica, ed è già tanto. Sia davvero soltanto l’inizio di una progressiva pedonalizzazione di tutto il centro storico, per una città più moderna, civile, ecologica, a misura d’uomo e di turista. L’amministrazione comunale adesso abbia il coraggio di insistere nonostante i mugugni (che sicuramente non mancheranno) di chi continuerà ad ostinarsi a parcheggiare ad un metro dal negozio, a “passeggiare” in auto sul Lungomare. Se si riuscirà a sradicare quest’atteggiamento medievale, sarà una vera rivoluzione sociale non solo per la città ma anche per la salute, l’ambiente e il benessere.

Dopodomani, quindi, primo test e poi domenica 24 maggio il grande spettacolo dell’Air Show Scilla & Cariddi con le Frecce Tricolori e tanti altri eventi nelle acque dello Stretto.

Gogreen