Reggio, emergenza immigrati: “servono risorse economiche e logistiche”

Emergenza immigrazione alla luce degli ultimi sbarchi

Migranti Reggio (60)Chiediamo un’assunzione di responsabilità comune e la possibilità di risorse economiche, logistiche e infrastrutturali per adempiere a un dovere a cui non ci sottraiamo“. Lo afferma all’Adnkronos il sindaco di Reggio Calabria Giuseppe Falcomatà sull’emergenza immigrazione alla luce degli ultimi sbarchi e dell’incontro tra autonomie locali e Viminale previsto per domani. “I migranti hanno il nostro massimo rispetto, tutto si può dire tranne che Reggio Calabria non sia una città accogliente, pero’ non ce la facciamo più ad andare oltre le nostre possibilità – continua il primo cittadino – quando le persone scappano dai loro Paesi e arrivano in città, il compito di trovare una soluzione logistica viene rimesso al Comune”. “Reggio Calabria – prosegue – dovrebbe essere un centro di smistamento ma purtroppo nella stragrande maggioranza dei casi passano alcuni giorni prima che i migranti ripartono e dunque, non avendo un centro di accoglienza, siamo costretti a distrarre altri immobili dal loro normale utilizzo”. “Non ci va neanche di dover anticipare le spese – conclude – abbiamo grossi problemi di liquidità”.