Reggio, consuntivo degli Stati Generali della Cultura: “risultati eccezionali. Al prossimo anno”

Ottimi risultati, quelli ottenuti nel corso della manifestazione degli “Stati Generali della Cultura”, snodatasi a Reggio Calabria dal 21 al 30 aprile scorso

stati generali culturaL’aveva preannunciato già nella conferenza stampa di presentazione degli Stati Generali della Cultura, l’assessore alla Cultura e alla Legalità, Edoardo Lamberti-Castronuovo: “grazie ad un budget esiguo, di 19mila euro, ed al lavoro di poche persone, si sono ottenuti dei risultati eccezionali”. E lo ha ribadito anche ieri, durante l’incontro nel quale si è offerto alla stampa un quadro consuntivo documentato della manifestazione svoltasi a Reggio e in tutta la provincia dal 21 al 30 aprile scorso.

541 eventi e 6.200 persone hanno collaborato nell’organizzazione degli eventi (ovviamente il dato è riferito ad Enti, associazioni e privati). Ben 70mila i partecipanti agli Stati Generali della Cultura, che ha visto lo snodarsi di altre quattro manifestazioni teatrali al Teatro “Cilea” di Reggio Calabria, a cui hanno preso parte 4mila spettatori, con una media (per ogni spettacolo) di mille presenti.

Legalità e cultura vincono ancora, è stato questo il sunto dell’intervento dell’assessore Lamberti-Castronuovo, che ha comunicato la ferma volontà di continuare i lavori per la manifestazione anche l’anno prossimo. Una manifestazione, che come sottolineato dal Presidente della Provincia, Giuseppe Raffa, è il frutto di un lavoro di squadra. A presenziare all’incontro, anche i maggiori artefici del grande evento culturale, tra i quali alcuni sindaci dei 97 comuni della provincia che vi hanno partecipato, Giuseppe Bova, presidente del consiglio di amministrazione dell’Università per Stranieri “Dante Alighieri”, nonché diversi rappresentanti di enti pubblici, privati, e di associazioni coinvolte nella manifestazione.