Reggio, consiglio comunale sulle Unioni Civili: la minoranza si spacca

Caos in consiglio comunale sulle Unioni Civili: Falcomatà invita a votare a favore, la minoranza si spacca. Da un lato Reggio Futura e Ncd, dall’altro Forza Italia

consiglio comunale unioni civiliVolano gli stracci tra maggioranza e minoranza a Palazzo San Giorgio per il consiglio comunale di Reggio sulle Unioni Civili. Ma si profila una nuova spaccatura, questa inusuale, all’interno della minoranza di centro-destra: volano gli stracci tra Reggio Futura e Ncd da un lato e Forza Italia dall’altro. Le dichiarazioni dell’ex candidato a sindaco del centro-destra Lucio Dattola sono chiarissime: ““sto assistendo ad un teatrino. Non condivido quanto ho sentito fino ad ora: non esiste la possibilità di una religione ‘fai da te’ . La dottrina è chiara, fermo restando la libertà assoluta di tutti. Mi sembra, inoltre, che stia cominciando un giochetto, e qui mi rivolgo alla mia parte politica: non mi piacciono le ipocrisie e certi atteggiamenti del mio partito (Forza Italia) che votano alcuni emendamenti e altri no, e quindi lo dico chiaro: voterò tutti gli emendamenti, anche quelli presentati dal centosinistra,  frutto di accordi sottobanco. Io non mi vendo, io non mi prostituisco per accordicchi. So benissimo che perderò questa guerra, ma su certi argomenti io non mi smuovo dalle mie posizioni”. Dattola sostanzialmente accusa Marino, capogruppo del partito di Berlusconi, di fare accordi con Pd e Falcomatà. Da qui la decisione: Ncd e Reggio Futura non voteranno gli emendamenti di Forza Italia. Nuovo terremoto nel centro-destra.