Reggio, il Comune aderisce alla campagna di “Libera” sul “Reddito di dignità”

consiglio-comunale-1Nel corso dell’ultima seduta del Consiglio comunale, su proposta del sottoscritto, è stato votato all’unanimità un ordine del giorno con cui il Comune si impegna ad  aderire alla campagna lanciata dall’Associazione “Libera” sul “Reddito di dignità” con la quale si chiede l’istituzione del Reddito Minimo o di Cittadinanza, del quale, fra l’altro, esistono già diversi disegni di legge depositati in Senato. Lo afferma in una nota Demetrio Martino Capogruppo del Centro Democratico al Consiglio comunale di RC.

L’Italia è uno dei Paesi dell’Unione Europea con il più elevato tasso di rischio di povertà.  E malgrado molte risoluzioni europee incoraggino gli Stati membri (dunque anche l’Italia) a definire una soglia di Reddito Minimo o di Cittadinanza, ad oggi in Italia non vi è alcuna legge che garantisca una protezione economica per coloro che vivono al di sotto della cosiddetta soglia di povertà.

Il Reddito Minimo o di Cittadinanza, è un supporto al reddito che garantisce una rete di sicurezza per coloro che non possono lavorare o accedere ad un lavoro in grado di garantire un reddito dignitoso o non possono usufruire dei sistemi di sicurezza sociale (ammortizzatori socio-economici) perché li hanno esauriti (esodati, mobilità) o non ne hanno titolo, o vi accedono in misura tale da non superare la soglia di rischio di povertà.

In Europa esistono ormai da decenni strumenti di sostegno al reddito destinati alle persone, che in diverse misure intervengono a seconda delle diverse necessità dell’individuo, sia esso un lavoratore precario o uno studente, un genitore singolo o un lavoratore autonomo, un nucleo familiare o un disoccupato di lunga durata. Il Reddito Minimo o di Cittadinanza, interviene dunque oltre quelle misure di sostegno più afferenti il mondo del lavoro (come il sussidio di disoccupazione) ed arriva anche laddove il sistema del lavoro non è in grado di garantire quelle protezioni sociali diverse ma altrettanto necessarie.

Inoltre, il Reddito Minimo o di Cittadinanza, è anche uno strumento fondamentale di contrasto alle mafie, in una fase di grave crisi e di aumento della povertà e delle diseguaglianze sociali, perché toglie ossigeno a chi sfrutta il bisogno di lavoro trasformandolo in ricatto economico, per alimentare circuiti criminali che approfittano della povertà o per fare dei posti di lavoro merce per il voto di scambio; e impone, al contrario, un diritto che rende le persone meno deboli anche di fronte a chi ne vuole sfruttare i bisogni e le fragilità.

Uno dei compiti prioritari di un’amministrazione è quello di promuovere la coesione sociale, attivandosi per far sì che nessuno sia lasciato solo, in primo luogo chi si trova in difficoltà. Il Comune di Reggio aderendo alla campagna di “Libera” si pone dalla parte delle persone in condizioni di marginalità, disagio e povertà, chiedendo al Governo di assumersi la responsabilità del benessere dei propri cittadini.