Reggio: c’è un filo solidissimo che lega la ‘ndrangheta all’America

L’operazione “Columbus” ha portato a galla i canali di interlocuzione tra la ’ndrangheta e le famiglie mafiose degli Usa: un legame solidissimo in cui al centro c’è il traffico di droga

1152933_cocaina1_200_200_thumb_bigChe la ‘ndrangheta fosse diventata una multinazionale non è una novità, cosi come i rapporti ravvicinati con il “Nuovo Continente”. Un legame solido che ha nel traffico di droga un punto di riferimento imprescindibile. L’operazione “Columbus” non ha fatto altro che confermare quanto già era chiaro ed evidente agli inquirenti reggini. Come riporta la Gazzetta del Sud, gli ultimi arresti tra Italia ed Usa sono soltanto il primo passo di un’indagine che avrà sicuramente ulteriori sviluppi. A partire dalla figura principale dell’inchiesta, quel Gregorio Gigliotti che sarebbe al vertice dell’organizzazione criminale. Le indagini non finiscono mai, anche quando sembrano ormai concluse. E l’operazione Columbus ha lasciato sul tappeto ancora troppi interrogativi da risolvere