Reggio: arrestato minorenne per furto di ciclomotore

Il giovane alla vista dei militari, ha cambiato repentinamente direzione dandosi alla fuga, dopo aver buttato il motorino per terra

ruba motorinoLa costante attività di controllo del territorio condotta quotidianamente da parte dei Carabinieri della Compagnia di Reggio Calabria ha permesso di addivenire ad un altro importante successo nel contrasto dei reati contro il patrimonio commessi in città, con particolare riferimento ai furti di ciclomotori.

Nello specifico, nella pomeriggio di mercoledì, le pattuglia dei Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile ha notato in Via Ciccarello, all’incrocio con la IV diramazione, a bordo di un ciclomotore Honda SH 300, un minorenne cl. 98, disoccupato, incensurato, il quale, alla vista dei militari, ha cambiato repentinamente direzione dandosi alla fuga, dopo aver buttato il motorino per terra.

Immediatamente, i militari si sono posti all’inseguimento del giovane, il quale è stato bloccato dopo qualche decina di metri, grazie alla fulminea azione della pattuglia e condotto presso la caserma di Viale Calabria.

I militari successivamente hanno accertato che il motociclo, di proprietà di una giovane reggina, era stato poco prima asportato all’interno di un condominio di Via Ciccarello, previa forzatura del sistema di allarme.

La refurtiva recuperata è stata immediatamente riconsegnata alla legittima proprietaria, mentre il minorenne è stato dichiarato in stato di arresto e sottoposto agli arresti domiciliari presso la propria abitazione.

Nella giornata di ieri, il Tribunale dei Minorenni di Reggio Calabria ha convalidato l’arresto eseguito dalla Polizia Giudiziaria, confermando la custodia cautelare presso il proprio domicilio nei confronti del giovane.