Reggina, anche Tedesco esulta da signore: “dispiace per il Messina, spero venga ripescato”

 Reggina, le parole di Giacomo Tedesco nel post partita dopo la vittoria 0-1 a Messina che ha decretato la salvezza amaranto

LaPresse/Francesco Saya

LaPresse/Francesco Saya

Con la stessa signorilità del Presidente Foti, anche Giacomo Tedesco, allenatore della Reggina, festeggia al San Filippo: “mi dispiace sinceramente per il Messina, sono siciliano, e da siciliano vorrei molte più squadre siciliane che giocano in serie A e in serie B. Spero che il Messina venga ripescato, e spero che il Presidente Lo Monaco avrà la forza di continuare. In bocca al lupo a loro“.

Lui, che è arrivato sulla panchina della Reggina con la squadra già matematicamente retrocessa e che in 5 partite ha ottenuto 4 vittorie consecutive, si è espresso così: “un gruppo che in 5 settimane ha preparato una salvezza inaspettata. Peccato per alcune dichiarazioni fuori luogo che hanno esasperato gli animi in campo, ma sul campo oggi la Reggina ha fatto anche meglio della gara d’andata. Ha resistito in dieci uomini, non era facile, in una situazione ambientale molto difficile. Abbiamo saputo soffrire, pochi minuti di sbandamento dopo l’espulsione ma poi ci siamo ritrovati. Abbiamo meritato questa salvezza, oltre 2-3 occasioni dove Belardi è stato stupendo con le sue parate, non abbiamo rischiato nulla. Da quando sono arrivato sapevo che il cammino era molto difficile, ho cercato di trasmettere alla squadra la tranquillità e la voglia di crederci. “Se ci credo io, ci dovete credere tutti” gli ho detto il primo giorno, e poi tutti hanno meritato questa salvezza“.

LaPresse/Francesco Saya
LaPresse/Francesco Saya
LaPresse/Francesco Saya
LaPresse/Francesco Saya