Reggina, al Sant’Agata crescono speranza e ottimismo per disputare i playout: allenamento tra sorrisi ed entusiasmi

Reggina, al Sant’Agata allenamento tra i sorrisi

Reggina Melfi 2-1 (16)Speranza e ottimismo aleggiano al Centro Sportivo Sant’Agata in vista della gara contro il Martina e per il virtuale arrivo ai playout. La salvezza sembrava un miraggio ma nel calcio come ben sappiamo niente è impossibile. Intanto si continua a lavorare agli ordini di mister Tedesco. Torello iniziale, tanti sorrisi soprattutto per merito del nuovo allenatore che ha fatto ritrovare quel poco di entusiasmo perduto durante questo sciagurato anno. Lavoro con il pallone e schemi difensivi e offensivi. Provato una difesa a 4 con Ungaro a destra, Cirillo e Di Lorenzo centrali e Aronica sulla fascia sinistra vista la squalifica di Benedetti. Centrocampo composto da Armellino, Salandria e Maimone con il tridente formato da Insigne, Viola e Di Michele. Probabile l’utilizzo peró di Urban Zibert così da inserire un uomo in più a centrocampo e sfruttare David Di Michele nei minuti cruciali del match. Capitolo infortunati, Gallozzi ormai è tornato in gruppo mentre continua il lavoro a parte per Karagounis. A fare compagnia al greco oggi si è rivisto anche il brasiliano Louzada.