Reggina-Catanzaro 3-1, mister Tedesco: “crediamo nei playout, aspettiamo la restituzione di altri punti di penalizzazione”

Reggina-Catanzaro 3-1, le parole di Giacomo Tedesco nel post partita in sala stampa: “crediamo nei playout”

tedesco regginaQueste le dichiarazioni di Giacomo Tedesco, allenatore della Reggina, nel post-partita dopo la vittoria con il Catanzaro in sala stampa: “ci sono tante situazioni, il Messina regalandogli la partita al Savoia rischia di giocare con l’Ischia, deve scegliere il suo avversario. Oggi sono contento per la prestazione dei ragazzi, hanno confermato quanto di buono hanno fatto a Foggia, dove solo il risultato è andato male. Quella è stata un’ottima partita, oggi il bis. Abbiamo ancora grande rammarico per quelle 4-5 palle che non ci hanno consentito di fare il 3-1 a Foggia, poi per l’infortunio del portiere abbiamo compromesso tutto. Anche dopo quel 2-2 abbiamo avuto la mentalità per fare il 3-2, Balistreri ha avuto l’occasione giusta, sappiamo com’è andata. Abbiamo ancora speranze di raggiungere i playout, c’è una settimana importante, dobbiamo vincere a Martina e poi vediamo. Ci crediamo, come abbiamo fatto sempre fino ad oggi, lavorando bene e con la consapevolezza della loro forza. Sono mentalmente più convinti, ed è importante per questo gruppo. Conosco Viola da quando eravamo compagni di squadra, so bene quali sono le sue qualità. Adesso ci servirà anche a Martina. Abbiamo bisogno di lui, come anche di Insigne, Di Michele e del rientro di Masini. Abbiamo tante soluzioni. L’importante è continuare ad avere la speranza. So che il Presidente lotterà per avere restituiti gli altri due punti, è convinto che riuscirà ad ottenerli, perchè sono ingiusti. Noi continuiamo a crederci. Nella nostra squadra il clima è positivo. Ci crediamo e ci credono tutti i ragazzi, perchè di scontato non c’è nulla. E’ normale che il Messina oggi abbia vinto, perchè la Salernitana è arrivata dopo una settimana di festa. Il Messina non è sicuro del posto che ha, chissà con chi vogliono giocare loro. Noi abbiamo ancora una speranza, fino ad una settimana fa non c’era, il Presidente ce l’ha ridata. Dobbiamo andare a fare una battaglia a Martina Franca e vincere ancora. Il Presidente ci ha detto che sicuramente il verdetto sul ricorso arriverà prima di Martina Franca, altrimenti il campionato sarebbe ancor più falsato. Quest’anno se ne sono viste di tutti i colori. Speriamo che i due punti arrivino prima di sabato, così poi dipenderà solo da noi e giocheremo con maggiori motivazioni. Se siamo arrivati fin qui, è perchè ci crediamo e ci dobbiamo credere ancora. Io sono qui ad allenare tanti ex compagni. Il calcio è fatto di gruppo, io sto provando a compattare tutti per l’obiettivo dei playout“.