Rapina in un ufficio postale nel reggino, rapinatori ancora in fuga

Dopo aver minacciato con dei taglierini gli impiegati, i due malviventi hanno raccolto il magro bottino di 2 mila euro e si sono dati alla fuga a piedi: ma di loro, ancora, nessuna traccia

ufficio postaleIeri mattina un ufficio postale di Siderno, precisamente in via Matteotti, è stato scenario di una rapina che è valso ai malviventi un magro bottino di due mila euro. Secondo la ricostruzione della dinamica, possibile grazie alle testimonianze delle persone che si trovavano in coda per svolgere diversi servizi postali, due malviventi con il volto semi coperto sono entrati ed armati di taglierini hanno minacciato una decina di clienti che erano presenti all’interno dell’ufficio. Gli impiegati, impauriti dalle minacce subite, hanno subito consegnato tutto il denaro che in quel momento si trovava all’interno delle loro casse, che ammontava a solo due mila euro. Dopo aver raccolto il denaro i due banditi si sono dati alla fuga a piedi, e fino all’arrivo dei Carabinieri di Siderno e dei militari del nucleo operativo della compagnia di Locri, già si erano dileguati nel nulla. Sono subito scattati controlli a raffica nella zona, con tanto di posti di blocco per tutta la cittadina e nella principali strade, ma dei malviventi ancora ad oggi non c’è traccia. Le forze dell’ordine però continuano a lavorare sui fotogrammi delle telecamere di sicurezza dell’ufficio postale che hanno registrato la scena, al fine di notare qualche dettaglio in più utile per l’identificazione dei rapinatori che erano a viso semicoperto. Inoltre, i carabinieri, si stanno avvalendo anche dei filmati delle telecamere che si trovano nella zona e  nelle strade adiacenti a Via Matteotti, per ricostruire il percorso di fuga fatto dai banditi.