Reggio, raccolta differenziata: al via i controlli porta a porta, multe salatissime

Raccolta differenziata a Reggio l’assessore Nino Zimbalatti comunica le novità: multe e video sorveglianza

raccolta differenziata6Tante novità per quanto riguarda la raccolta differenziata a Reggio Calabria. Con l’aumento delle zone in cui essa si è diffusa infatti aumentano proporzionalmente anche i controlli e le informative per chi  si deve sottoporre a questa civile abitudine. L’assessore all’ambiente reggino, Nino Zimbalatti, ai microfoni di StrettoWeb comunica le novità in materia.

Controlli porta a porta sul territorio per verificarne l’effettiva pratica, ma anche multe salatissime per chi non dovesse effettuare correttamente la raccolta differenziata“, dichiara l’assessore.”Chi non ha ritirato il mastello inoltre è già in multa“. Il mastello, ossia il kit per dare il via alla raccolta differenziata è messo a disposizione dal comune. “Chi non dovesse ritirarlo potrebbe beccarsi una multa da  50 a 200 euro. Si invita a questo proposito la comunità ad andare a ritirarlo“, prosegue l’assessore. Saranno puniti inoltre i casi in cui la raccolta non sia fatta correttamente o si vada a sporcare le strade con discariche abusive. La multa in questo caso lievita. L’ammontare può andare infatti da 300 a 3000 euro. 

Per garantire a Reggio una pratica che non può che portare giovamento alla città inoltre saranno istallati sistemi di video sorveglianza in punti strategici”  - ammette Zambalatti, che conclude dicendo – “non è nostra intenzione perseguitare i cittadini, ma solo poter garantire a Reggio una politica ecologica sana e giusta”.