Per la prima volta in Calabria un corso di diagnostica vascolare

diagnostica vascolareL’appuntamento e’ per il 29, 30 e 31 maggio prossimi al “Centro Congressi Le Castella” di Isola Capo Rizzuto. E’ li’ che la Sidv, Societa’ Italiana di Diagnostica Vascolare, si e’ data convegno per L’International Vascular Course, il meeting di approfondimento e confronto medico scientifico, che la Societa’ stessa organizza ogni due anni. La sede del Corso e’ itinerante ed e’ la prima volta che specialisti italiani di diverse branche mediche, insieme con i loro colleghi di altri Paesi del mondo, si ritroveranno in Calabria. “Un riconoscimento, merito del lavoro svolto negli ultimi quattro anni da Elia Diaco, referente regionale – e’ scritto in una nota – della Sidv e responsabile dell’Ambulatorio di Angiologia e Diagnostica Vascolare del S.Anna Hospital, che della stessa Sidv e’ centro di riferimento nella regione”. Diaco ha evidenziato che “la soddisfazione e’ tanta e ci ripaga dell’impegno che abbiamo portato avanti affinche’ la Calabria potesse finalmente ‘far scuola’, uscendo da una certa marginalita’ nella quale era confinata, nonostante abbia espresso ed esprima ancora oggi personalita’ di indiscusso valore in ambito medico vascolare. Dal 2012 abbiamo organizzato numerose iniziative, che ogni volta hanno chiamato a raccolta le piu’ eminenti personalita’ italiane. La prospettiva di avere in questa occasione anche colleghi del calibro dei francesi Sica e Gachet, padri della Scleromousse, dell’americano Raffetto e del ceco Roztocil o dell’inglese Evi Kalodiki, che presiedera’ il simposio su un nuovo modello per la malattia venosa cronica, e’ sicuramente il coronamento migliore che potessimo auspicare per il lavoro che abbiamo fatto fin qui”. Lo scopo dell’International Vascular Course e’ riesaminare alcuni aspetti della patologia vascolare e in particolar modo quelli a maggior impatto nella pratica clinica di tutti i giorni; sottolineando da un lato le possibilita’ offerte oggi dalla diagnostica strumentale e dall’altro rivisitando le possibilita’ terapeutiche a disposizione del clinico per il trattamento delle patologie pluri distrettuali e multifattoriali, comprese le loro complicanze. Al convegno Sidv di fine maggio, il S.Anna Hospital sara’ rappresentato ai massimi livelli. Il direttore sanitario, Gaetano Muleo, moderera’ i lavori del Corso infermieri, del quale sara’ relatore tra gli altri il cardiochirurgo Gianluca Santise. Il direttore del Dipartimento di Chirurgia Cardiovascolare, Daniele Maselli, insieme con il direttore dell’Unita’ di Emodinamica, Bindo Missiroli e con il cardiologo interventista, Placido Grillo, si occuperanno nelle rispettive relazioni della patologia dei segmenti aortici (arco, toracico e addominale) e delle diverse metodiche di intervento. Il direttore dell’Unita’ di Chirurgia Vascolare, Giuseppe Calio’, sara’ invece il discussant del simposio su “Endoleak dopo trattamento endovascolare dell’aneurisma dell’aorta addominale”.