Omicidio 16enne nel crotonese, la solidarietà di Forza Italia alla famiglia del giovane

“Solidarietà e vicinanza alla famiglia del giovane, inaccettabile morire così”

ColtelloNon ci sono parole per esprimere la rabbia, l’indignazione, la collera e il dispiacere per l’uccisione in un bar di Isola Capo Rizzuto, nel crotonese, di Maycol Catizone, 16 anni appena compiuti, con due fendenti, sferrati da un trentenne, giá noto alle forze dell’ordine, al termine di una banale lite scaturita, pare, da futili motivi“. Lo afferma in una nota il Coordinamento regionale FI Giovani Calabria.
Un ragazzo di 16 anni cui sono stati rubati per sempre la vita e i suoi sogni da adolescente, una famiglia cui è stato donato prematuramente un angelo, una città che non può accettare episodi di insensata violenza che non appartengono a tutti gli esseri rispettosi della civiltà e della vita. Proprio la vita, che è quanto di più prezioso possa esistere ed è pertanto sconcertante assistere a tragedie in cui l’uomo dimostra una totale arroganza nei confronti di essa, in cui manifesta un’insulsa vigliaccheria nei confronti di altri suoi simili, in cui si raggiunge l’apice dell’intolleranza verso episodi che rendono l’uomo una bestia. Ai genitori, ai parenti, e agli amici e conoscenti del ragazzo, va la nostra solidarietà e la nostra vicinanza, con il fermo auspicio di non dover più assistere a drammi del genere che aprono una ferita profonda nel cuore e nella coscienza di tutti“.