Milazzo, un milione per l’Asp. Crocetta: preveniamo e curiamo le malattie da inquinamento ambientale

Il provvedimento presentato dal Governatore e dall’assessore alla Sanità Lucia Borsellino

crocettaIl governo regionale ha disposto un piano di intervento che investe i comuni di Biancavilla, Gela, Milazzo e Priolo. Le realtà che ospitano i poli petroliferi otterranno per l’Asp locale un finanziamento extra di un milione di euro ciascuna, al fine di espletare gli interventi sanitari finalizzati alla cura e alla prevenzione delle malattie da inquinamento ambientale. Per Crocetta, già sindaco di Gela, si tratta di un successo strabiliante, che dev’essere considerato l’apripista per una nuova economia verde. “La politica che noi vogliamo – ha detto il Governatore regionale -  è quella di uno sviluppo ecosostenibile della Sicilia, dove le industrie di veleni si trasformino in impianti non inquinanti compatibili con agricoltura, pesca, attività marinare, turismo e beni culturali“.

“In questo modo – ha aggiunto l’assessore Borsellino - massimizziamo gli interventi di prevenzione primaria, consentendo una diagnosi precoce a partire dagli screening prenatali. La deliberazione di implementazione del piano straordinario è avvenuta sulla base della rielaborazione da parte dell’assessorato, di una proposta pervenuta dal direttore dell’Asp di Caltanissetta, dott. Iacono e oggetto di una risoluzione della sesta commissione legislativa all’Ars. Diamo una risposta efficace, moderna, ai problemi dei territori”.