Il Messina strapazza la capolista Salernitana 4-2

messina-salernitanaProbabilmente neanche i più ottimisti tifosi biancoscudati potevano immaginare un risultato così rotondo. Il Messina interrompe il digiuno e ritrova la vittoria dopo oltre tre mesi con la già promossa Salernitana.

Il tecnico campano Menichini al contrario di quanto si potesse pensare alla vigilia schiera la formazione tipo con Gabionetta, Negro e Calil nel pacchetto offensivo. I padroni di casa partono subito bene e trovano il vantaggio al 12^esimo con Nigro servito in profondità da Corona. La reazione degli ospiti non arriva e il Messina trova subito il raddoppio con Corona al 19^esimo.

Nella ripresa è sempre la formazione di Di Costanzo a fare la partita, al 54^esimo Corona mette il secondo sigillo personale con una rete fantastica da fuori area. Il 3-0 sembra scongiurare qualsiasi possibilità di rimonta ospite ma poco più tardi l’estremo difensore granata Russo esce a valanga su Mancini, per il direttore di gara è rosso e calcio di rigore. Sul dischetto va Stefani che non sbaglia e sigla il 4-0.

In inferiorità numerica e sotto di ben quattro reti si risveglia dal letargo la Salernitana che accorcia le distanze prima con Cristea a 73^esimo e Negro al 77^esimo.

Al “S.Filippo” termina 4-2, il Messina torna a vincere e conquista tre punti importantissimi per posizionarsi al meglio nella griglia play-out. Il prossimo, ed ultimo match della regular season, a Torre Annunziata contro il Savoia sarà fondamentale per capire quale sarà l’avversario dei giallorossi nella doppia sfida per evitare la retrocessione.