Messina, RiartEco: artisti che tolgono dalla natura un rifiuto

Giovedì 21 l’inaugurazione della mostra al teatro Vittorio Emanuele

riartecoGiovedì 21, alle ore 10.30, nella Sala Sinopoli del Teatro Vittorio Emanuele, alla presenza degli assessori, alla Cultura, Tonino Perna, e all’Ambiente, Daniele Ialacqua, dell’amministratore di Messinambiente spa, Alessio Ciacci, e di Candida Cancellieri, in rappresentanza dell’associazione Futuro Eco-Sostenibile di Messina, sarà inaugurata “RiartEco 2015”, undicesima mostra internazionale di opere d’arte realizzate con materiali di scarto, che da giovedì 21 a martedì 26 rimarrà in esposizione al Teatro di Messina.

L’evento è stato ideato per veicolare attraverso il linguaggio universale dell’arte un messaggio legato ai valori della sostenibilità e del recupero dei materiali contro lo spreco. RiartEco nasce a Firenze per “illuminare le coscienze sull’ecologia” come sottolineato dal suo fondatore Marco Pasqualin, le opere d’arte trasformano i comuni rifiuti in valore estetico, donando loro una nuova forma. Dopo Messina le opere d’arte che compongono l’esposizione raggiungeranno prima Lucca dove resteranno in mostra dal 28 maggio all’8 giugno, al Chiostro della Biblioteca Agorà, e infine Genova dove, dal 12 giugno all’8 luglio, potranno essere ammirate alla Loggia della Mercanzia. Nell’ambito di RiartEco, prevista, infine, martedì 26 una manifestazione con la premiazione dei migliori lavori delle scuole in un percorso-concorso di educazione ambientale organizzato da Messinambiente e Comune, col coinvolgimento di migliaia di studenti.