Messina, procreazione assistita e strutture pubbliche: un corso al Policlinico

Domani verranno analizzati metodi e tecniche previsti dai nuovi trattamenti

procreazione-assistitaMedicina e attualità. Martedì 26 maggio, a partire dalle 8,30,  al palazzo dei congressi dell’AOU “G. Martino ci sarà un corso, promosso dall’UOC di ginecologia e ostetricia dell’AOU “G. Martino” per approfondire il tema della procreazione medicalmente assistita.

Un argomento delicato,  inquadrato alla luce della nuova sentenza della corte costituzionale con cui è stata dichiarata l’illegittimità  della norma della legge 40 che vieta il ricorso a un donatore esterno di ovuli e spermatozoi nei casi di infertilità assoluta. L’obiettivo dell’incontro – coordinato dai prof. Onofrio Triolo e Rosario D’Anna – è quello di chiarire gli aspetti più importanti legati ai metodi e alle tecniche di riproduzione assistita.

L’iscrizione al corso è gratuita. Saranno presenti numerosi specialisti che operano sia a livello regionale che nazionale. Un evento che in modo trasversale si propone come occasione di conoscenza per tracciare da vicino il percorso assistenziale che una coppia infertile può ritrovarsi oggi a dover fare all’interno di una struttura pubblica. Da qui l’importanza  di incidere sulla formazione e l’aggiornamento di tutti gli attori professionali ( ginecologi e ostetriche) che si trovano ad operare in un centro di procreazione assistita.