Messina, Mantineo a colloquio coi sindacati per i mancati stipendi al personale delle Cooperative

La Cisl pretende una soluzione immediata: “non possono pagare sempre i lavoratori”

soldiCome programmato, si è tenuto l’incontro con l’Assessore ai Servizi Sociali Nino Mantineo per affrontare la delicata problematica legata al mancato pagamento delle fatture alle Cooperative affidatarie dei servizi sociali: Orsa Maggiore, Cas e Azione Sociale.

La Cisl - dichiara il coordinatore provinciale Saro Contestabile – in maniera responsabile ha voluto affrontare il problema per trovare soluzioni immediate per la normalizzazione dei pagamenti in favore delle Cooperative che vantano crediti relativi ai mesi di marzo e aprile e, a cascata, per i lavoratori che non percepiscono le spettanze dovute”.

La Cisl Funzione Pubblica ribadisce la denuncia sulla disorganizzazione e i ritardi che si accumulano nel pagamento delle fatture in favore delle cooperative affidatarie dei vari servizi sociali. “Purtroppo il sistema di aggiudicazione col massimo ribasso non garantisce nessuno, né servizi ne lavoratori. Non per questo va giustificato il comportamento delle Cooperative che hanno l’obbligo di dimostrare e comprovare la capacità economica e finanziaria rispetto alla gestione del servizio affidato”, afferma il sindacato.

L’assessore avrebbe ammesso la responsabilità dell’amministrazione dovuta anche alla mancata riorganizzazione rispetto agli obblighi di legge in materia di fatturazione elettronica ma avrebbe altresì assunto l’impegno di procedere con corsie parallele sino alla normalizzazione del sistema significando che parallelamente alla fattura elettronica le cooperative devono presentare il cartaceo e gli uffici preposti si impegnano a pagare immediatamente. Per i mesi successivi ad aprile i pagamenti saranno garantiti entro il termine massimo di trenta giorni. Questo consentirà di poter regolarizzare i pagamenti dei lavoratori.

La corresponsione delle spettanze ai lavoratori – ribadisce la Cisl Fp – non può essere legata al pagamento delle fatture da parte dell’Ente. Siamo fortemente critici rispetto alla incapacità dell’Amministrazione e dei suoi dirigenti che non riescono a darsi la giusta organizzazione dipartimentale, soprattutto nel dipartimento servizi sociali dove vi è un dirigente ad interim peraltro pronto a rimettere l’incarico che ha ufficialmente comunicato le difficoltà e le carenze di organico”.