Messina, fumo passivo. Allarme oncologi: “i pericoli sono sottovalutati”

Quindici milioni di italiani esposti al rischio di un tumore ai polmoni

convegno_fumo messinaIl cancro al polmone è una delle neoplasie più diffuse nel nostro Paese. Nel 2014 abbiamo avuto in Sicilia più di 2.000 nuovi casi (40mila in tutta Italia). I fumatori corrono un rischio fino a 14 volte superiore rispetto ai non tabagisti di sviluppare il tumore. Questo vizio è molto diffuso anche sull’Isola dove il numero dei fumatori è superiore alla media nazionale. Respirare le sigarette altrui aumenta il pericolo di insorgenza. Ma 8 italiani su 10 ignorano che il fumo passivo provoca la malattia.

Per mettere in guardia i cittadini e le istituzioni l’Associazione Italiana di Oncologia Medica (AIOM) insieme a WALCE (Women Against Lung Cancer in Europe) e alla Fondazione Insieme contro il Cancro organizza il primo tour nazionale di sensibilizzazione sui danni del fumo passivo. Si tratta di un progetto che prevede la distribuzione di opuscoli, sondaggi fra medici, cittadini e pazienti e un tour di incontri pubblici in 8 Regioni italiane.

Mercoledì 20 maggio presso il Centro Congressi del Policlinico “G. Martino” di Messina, si terrà la quinta tappa dell’iniziativa.

Interverranno: Giovanna Volo (Direttore Sanitario del Policlinico G. Martino di Messina), Maria Paola Ferro (Dirigente U.O. Sorveglianza dei Determinanti DASOE Regione Sicilia), Giuseppe Altavilla (Direttore UOC Oncologia Policlinico G. Martino Messina), Roberto Bordonaro (Direttore UOC Oncologia ARNAS Ospedale Garibaldi Catania), Giacomo Caudo (Presidente dell’Ordine dei Medici Chirurghi Messina), Mariacarmela Santarpia (Ricercatore di Oncologia Medica Università di Messina).