Messina, il figlio disabile non va in gita. La replica dell’Istituto: mai fatte discriminazioni

La madre, poco persuasa dalle obiezioni del dirigente scolastico, annuncia il ricorso alle vie legali

scuola-3Con una nota firmata dal dirigente scolastico, la prof. Concetta Quattrocchi, l’istituto Paino-Gravitelli ha precisato che la scuola non ha mai discriminato i ragazzi disabili, i quali hanno trovato anzi terreno fertile nei progetti d’integrazione e nella collaborazione con le famiglie. E’ questa la risposta dell’Istituto alla madre del ragazzo diversamente abile che aveva denunciato una forma di ostracismo verso il figlio in concomitanza con le gite. La dirigente scolastica ha altresì precisato di aver informato i genitori con una comunicazione scritta, che l’alunno avrebbe dovuto consegnare, e con un avviso apposito pubblicato sul sito online dell’Istituto. Il minore, inoltre, all’atto dell’iscrizione non avrebbe presentato disabilità evidenti, sarebbe stata la scuola ad attivare la pratica per gli accertamenti opportuni con l’equipe multiprofessionale dell’UOC di “NPI”, previa consultazione dei parenti. La madre del ragazzo, però, aveva a sua volta evidenziato come l’Asl stessa avesse certificato un peggioramento delle condizioni generali del minore, riconoscendo l’handicap. Da qui il ricorso ai legali già annunciato dalla famiglia.