Messina, conto alla rovescia per Vasco e Jovanotti: il rischio di farsi trovare impreparati

Dal Consiglio arriva la richiesta di una convocazione straordinaria della Conferenza dei servizi

Vasco Jovanotti-2Vasco Rossi e Jovanotti stanno per arrivare in città. Con loro porteranno circa 70.000 ammiratori. Tutto bello, per carità, ma l’Amministrazione è pronta a cogliere la sfida? Saprà gestire i servizi promuovendo l’immagine di Messina? Se lo è chiesto Libero Gioveni, consigliere comunale dell’Udc, invocando una conferenza dei servizi per capire se i Dipartimenti investiti dalle kermesse musicali siano in grado di operare sinergicamente per la riuscita delle manifestazioni. “La mia preoccupazione – spiega l’esponente del consesso civico – nasce dal  fatto che anche nel recente passato Palazzo Zanca, purtroppo, non si è distinto in efficienza: un esempio su tutti è dato dal “pasticcio” creato in occasione dello smantellamento dell’isola pedonale, dove vi fu addirittura uno scambio di accuse fra il Dirigente del Dipartimento mobilità urbana, l’ing. Pizzino, e il Comandante della Polizia Municipale, Calogero Ferlisi. E se per un provvedimento apparentemente semplice accadde dell’incredibile – prosegue nella sua analisi Gioveni – figuriamoci cosa potrebbe succedere in un contesto di così grande levatura“. Fra treni, pullman, auto private e taxi, il tessuto cittadino sarà stressato. Da qui l’esigenza di adottare preliminarmente ogni misura opportuna.