Messina, “o ci dai un lavoro o facciamo saltare tutto”: due fermi per estorsione [NOMI]

Gli uomini dell’Arma sono entrati in azione stamane dopo due mesi di fitte indagini

carabinieri005Emanuele Aloi, 50enne palermitano, e Francesco Mondo, 36enne messinese, sono i due uomini fermati stamane dagli uomini dell’Arma dei Carabinieri per una tentata estorsione perpetrata ai danni del proprietario di un cantiere edile. I due avevano intimato all’imprenditore di arruolarli fra gli operai impiegati a Gravitelli, pena la possibilità di vedere il cantiere stesso saltare in aria o in preda alle fiamme. Una minaccia che aveva allarmato l’uomo e lo aveva spinto a denunciare tutto alle autorità. I fatti risalgono al febbraio scorso, ma soltanto dopo approfondite indagini è stato possibile incastrare i responsabili della estorsione. Le autorità inquirenti stanno inoltre vagliando se questo modus operandi fosse già stato utilizzato in passato per favorire l’assunzione di soggetti terzi in altri cantieri cittadini.