Messina, il Cas istituisce l’albo dei fornitori. Faraci: garantita la parità di trattamento fra le ditte

L’elenco degli operatori servirà per la messa in opera di lavori diretti e per l’acquisto dei beni

consorzio autostrade siciliane (3)Il Consorzio per le Autostrade Siciliane ha istituito l’Albo dei Fornitori per la messa in opera di lavori diretti e per l’acquisto di beni e servizi secondo le procedure indicate dall’art.125 del D.Lgs 163/2006.

All’Albo potranno iscriversi tutti gli operatori (individuali e non, artigiani, società commerciali, società cooperative, consorzi fra società cooperative di produzione e lavoro, consorzi tra imprese artigiane, consorzi stabili anche in forma di società, cooperative di produzione e lavoro, ecc.) eventualmente interessati evidenziando nella apposita istanza la tipologia merceologica, produttiva e lavorativa nonché la disponibilità alla esecuzione di lavori e/o alle  forniture.

L’iscrizione è subordinata al riconoscimento dei requisiti (art. 125 del Codice dei Contratti) di professionalità, economici, finanziari e di ordine generale da parte degli Uffici dell’Ente che di volta in volta – in relazione alla specificità ed agli importi degli affidamenti – utilizzeranno le imprese dell’Albo. All’occorrenza, è facoltà del Consorzio invitare alle procedure per la scelta del contraente altri operatori ritenuti idonei ancorché non iscritti all’Albo, riservandosi comunque la facoltà di utilizzare il mercato elettronico della Pubblica Amministrazione con Consip.  La documentazione antimafia sarà richiesta come per legge.

Per l’Albo 2015 tutti gli operatori interessati dovranno far pervenire (via pec, servizio posta, consegna a mano) entro e non oltre il 5 giugno 2015, apposita istanza con allegati una serie di atti e dichiarazioni, nonché ogni ulteriore documentazione utile a presentare l’impresa,  secondo le modalità e le indicazioni evidenziate nel Regolamento pubblicato per esteso nel sito istituzionale www.autostradesiciliane.it.  La data di attivazione dell’Albo e l’elenco completo saranno pubblicati nel sito. L’aggiornamento  verrà effettuato con cadenza semestrale entro il 30 giugno ed il 31 dicembre di ogni anno.

Il presidente del Cas, Rosario Faraci, ha evidenziato come l’atto trasparente sia finalizzato a “sostenere il sistema economico, produttivo e commerciale del territorio con parità di trattamento nella individuazione delle ditte e per questo non saranno formate graduatorie o classificazioni di merito”.