Messina, arrivano i fondi per i servizi culturali e turistici: 650mila euro dall’Europa

Fondamentale la partnership sviluppata con diverse realtà

Comune-di-Messina-Palazzo-Zanca-1Nell’ambito del PO-FESR 2007-2013, il Comune di Messina ha ottenuto il finanziamento di un progetto per l’importo di 650.000 euro, denominato “Centro di Competenza per lo sviluppo di servizi culturali e turistici nel campo dell’arte e dell’architettura contemporanea”.

Il progetto in questione è stato sviluppato a seguito della costituzione di una ATS composta dal Comune di Messina (capofila), GTS Consulting s.r.l.; Grafo Editor s.r.l.; Europrogetti& Finanza s.r.l. e Sud Dimensione Servizi s.r.l. L’Assessore alla Cultura, Tonino Perna, nell’esprimere soddisfazione per l’importante obiettivo conseguito, evidenzia la particolare importanza del progetto che intende stimolare lo sviluppo economico e culturale, anche attraverso la definizione e l’offerta di itinerari turistico-culturali incentrati sull’arte e sull’architettura contemporanea, creando occasioni di confronto attraverso programmi di conferenze, incontri con gli operatori del settore, eventi, che contribuiscano a migliorare l’immagine della Sicilia, diversificando e destagionalizzando l’offerta turistica.

Inoltre, continua l’assessore, una volta a regime il Centro di Competenza potrà perseguire: la promozione della produzione e della conoscenza artistica presso più ampie fasce di pubblico;

  • lo stimolo di processi creativi tra giovani;
  • lo scambio di artisti anche di nazionalità diversa e l’incontro tra quelli già affermati e i giovani emergenti, e la cooperazione tra operatori culturali, imprese del settore e attori locali, allo scopo di creare una connessione tra sistemi culturali locali e reti di rango più elevato;
  • il sostegno ad applicazioni tecnologiche e servizi avanzati di informazione e di comunicazione della produzione artistica contemporanea.

Proponendosi quale Centro di Competenza qualificato e di eccellenza per la ricerca e la formazione specialistica nel campo dell’arte e dell’architettura contemporanea, il Centro, a regime, potrà assumersi anche il compito di:

  • identificare gli sbocchi occupazionali e le aree di attività di possibili nuove imprese avviate da giovani;
  • collegare la ricerca con il mondo dell’arte e dell’architettura attraverso l’avviamento di servizi di consulenza su problemi specifici;
  • stimolare azioni di ricerca – anche di lungo termine- su campi di interesse per il territorio mediante il contatto continuo con le richieste provenienti da operatori e fruitori del mondo dell’arte e dell’architettura;
  • fornire opportunità di studio e ricerca all’estero e favorire scambi culturali anche attraverso la scelta di temi propri del territorio messinese in ambito didattico e di ricerca.

In questa prima fase di avvio e test del Centro di Competenza, così come prevista in progetto, che servirà ad individuare i migliori meccanismi di funzionamento della macchina organizzativa e decisionale, è stata prevista la rassegna sperimentale che prevede la realizzazione di 8 eventi di arte e architettura contemporanea, e che, sotto il coordinamento dell’assessore Perna, sono stati identificati: “Giovanni Cammarata: Il cementiere ribelle e gli Outsider Environments in the World”; “Riuso e valorizzazione delle fortificazioni messinesi: VivilForte”; “Comprendere, Riusare e Riabitare: Riabilitazione Sostenibile di ambiti antropici di interesse storico artistico e culturale”; “Città Metropolitane e Architetture Resilienti”; “Strettamente Jazz”; “Valorizzazione delle arti gustative attraverso la valorizzazione dell’intercultura quale elemento fondativo dell’identità siciliana”; “Audiovisual 3D mapping”; “Promozione dei nuovi linguaggi urbani e contemporanei (installazioni e street art)”.

Al fine di migliorare l’efficacia dell’azione del Centro di Competenza e valorizzare i risultati della rassegna è prevista la realizzazione di un piano didattico, di un piano di comunicazione, del sito web, la realizzazione di una pubblicazione relativa agli eventi di arte contemporanea e di architettura contemporanea, di un prodotto audiovisivo relativo agli eventi di arte contemporanea e agli eventi di architettura contemporanea e di itinerari turistico-culturali per la valorizzazione del patrimonio culturale di arte contemporanea e dell’identità siciliana.

Infine, è prevista l’elaborazione Piano di Gestione e sviluppo economico finanziario finalizzato a evidenziare le condizioni per una sostenibilità nel tempo dell’azione del Centro. Il primo evento è programmato per domenica 31 maggio,  sul tema Giovanni Cammarata: Il cementiere ribelle e gli Outsider Environments in the World. L’appuntamento, coordinato dall’arch. Carmelo Celona, del Comune di Messina, e con il supporto scientifico del dott. Pier Paolo Zampieri, prevede momenti di confronto con esperti internazionali che, a partire dalle ore 9, alla Casa Cammarata a Maregrosso e proseguendo alle 10.30 al Palacultura, si confronteranno sull’opera di Cammarata e su quelle degli outsider artist mostrando esperienze presenti in altre città d’Europa.