Manca bus per bambino disabile, i compagni rinunciano alla gita

bus con pedana per carrozzineGli studenti della scuola elementare di Trenta, nel cosentino, hanno deciso di rinunciare alla gita a Lecce in segno di solidarieta’ nei confronti di un loro compagno disabile che non poteva partecipare al viaggio per la mancanza di un bus per lunghe percorrenze provvisto di pedana per carrozzine. A rinunciare per primi alla gita sono stati i 13 compagni di classe del bambino, ai quali si sono aggiunti via via tutti gli alunni della scuola (una cinquantina) che hanno deciso, per solidarieta’ e con il sostegno dei loro genitori, di non salire sul bus. La preside, Filomena Lanzone, si e’ adoperata per cercare subito un mezzo attrezzato, senza pero’ riuscirci perche’, a quanto pare, nella provincia di Cosenza non esiste un bus per lunghe percorrenze con pedana per disabili. Della vicenda si e’ occupata anche la puntata di oggi de “I Provinciali”, il programma di Radio2 in onda tutti i giorni dalle 10,00 alle 10,30. I conduttori del programma, Pif e Michele Astori, hanno lanciato un appello in favore del bambino disabile di Trenta. Pif e Astori hanno chiesto aiuto al loro pubblico per trovare un bus idoneo a far partecipare il bambino alla gita scolastica.