Locri, il Presidente Antonio Spadaro e il DG Paolo Spadaro si dimettono con una commovente lettera ai tifosi

pallone da calcioI sottoscritti Antonio Spadaro, nella qualità Presidente dell’Associazione Calcistica A.C. Locri 1909 e Paolo Spadaro, nella veste di Direttore Generale del Locri 1909, con la presente espongono quanto di seguito.

“Carissimi ultrà, amici, tifosi e simpatizzanti, questa missiva ha l’obbligo morale di partire con i sentiti ringraziamenti verso Voi, i quali avete reso possibile questo bellissimo anno calcistico, che sarebbe divenuto incantevole, per i nostri colori amaranto, laddove in quella domenica del 03 Maggio, si fosse vinto. L’obbligo morale deve essere esternato e rimarcato anche nei riguardi di coloro i quali nei mesi di Giugno e Luglio, allorquando questo nuovo progetto, era partito ci hanno personalmente fornito il loro contributo economico senza indugiare e senza batter ciglio. Non posso esimermi dal ringraziare un’altra persona che ha reso possibile quanto di bello vissuto, mio padre Paolo Spadaro, che ritengo senza alcuna forma affettiva o presuntiva, essere l’ideatore il promotore di questa avventura. Ha lavorato sempre in silenzio senza isterismi o palcoscenici,avendo come obiettivo quello di riportare il Locri più in alto possibile. Ricordiamo ancora con grande commozione il primo giorno di preparazione, svolto sotto un solo ardente, da quel momento il Vostro calore non è mai mancato, ovunque in casa e fuori era una festa. L’aver rivisto tanta gente sulla tribuna che per delusione pregresse si era allontanata dalla nostra squadra è stato uno dei tanti motivi di soddisfazione e vittoria personale. Abbiamo cercato di non perdendo mai di vista quello che era il nostro obiettivo, portare il Locri, a lottare per il campionato come non succedeva da anni, ad avere quale pensiero prima del personalismo quello di voler riscattare i magici colori amaranto e ridare a tutti noi l’orgoglio calcistico smarrito e la voglia di esultare nuovamente. Dopo vari tentennamenti (non nascondiamo di aver sentito la voglia di riscatto) e dopo varie riflessioni siamo giunti ad una decisione, quella di dimetterci,da Presidente del Locri 1909 e da Direttore Generale. Vi ringraziamo per tutto l’affetto che ci avete dimostrato e sempre FORZA LOCRI”.