Gratteri: “Milano la più grande piazza d’Europa per il consumo di cocaina”

“Milano e’ la piu’ grande piazza europea per il consumo di cocaina”, dice Nicola Gratteri, procuratore di Reggio

Nicola-Gratteri“Milano e’ la piu’ grande piazza europea per il consumo di cocaina”, dice Nicola Gratteri, procuratore di Reggio Calabria, parlando a Varese in un’intervista pubblica con Panorama sul suo libro “Oro bianco”. Ma il business della cocaina alimenta enormi interessi economici in tutta Europa. Quando l’Est Europa sta per uscire dal blocco comunista, e’ scritto nel saggio, la ‘ndrangheta capi’ le potenzialita’ e stanzio’ 2600 miliardi di lire. “Noi ci siamo interessati molto della elite della ‘ndrangheta”, ha spiegato il procuratore: “La grande ricchezza e’ in mano al 3-4% degli ‘ndranghetisti, gli altri sono utili idioti, portatori d’acqua al pozzo del capo locale. Che investono ovunque. In Ue non c’e’ la cultura del controllo del territorio. L’Europa non e’ attrezzata per contrastare le mafie mentre la nostra legislazione antimafia, pur perfettibile, e’ la piu’ evoluta al mondo. Nell’Europa centrale c’e’ il nulla, e quindi quei Paesi sono pieni di ‘ndranghetista e camorristi. Quando a Strasburgo ho detto che in Germania c’e’ la ‘ndrangheta alcuni europarlamentari tedeschi che mi volevano mangiare, e invece avevo detto la verita’. Cosi’ come c’e’ mafia in Svizzera”.