Confcooperative Calabria e Banche di Credito Cooperativo all’EXPO contro l’illegalità

Un progetto ed un unione contro l’illegalità sotto ogni forma all’Expo 2015 di Milano

foto LaPresse

foto LaPresse

Confcooperative Calabria e la Federazione calabrese delle Banche di Credito Cooperativo saranno ad EXPO dal primo al 7 di giugno. Per presentare la buona cooperazione, che si oppone all’illegalità in ogni sua forma e fa bene alle eccellenze della Calabria.

Storie di eccellenze ad alto tasso di impatto sociale, questo il racconto della Calabria che Confcooperative Calabria, assieme a Federcasse Calabria, ha deciso di portare ad EXPO 2015, per rappresentare il meglio della cooperazione e delle tipicità del territorio. Il tutto guarnito con un po’ di innovazione: clip video trasmessi all’interno dello stand nell’area di Cascina Triulza, per raccontare le realtà più interessanti del territorio; card con QR-Code per accedere ad approfondimenti tematici ed un’App dedicata per conoscere meglio le cooperative e le aziende, restando aggiornati su tutto quanto accadrà ad EXPO 2015 durante la settimana da protagonisti condivisa tra Confcooperative e Federcasse Calabria.

Confcooperative Calabria porta a Milano le esperienze di alcune delle più importanti e impattanti cooperative del territorio regionale. Si parte con Goel Bio, costola del gruppo Goel, che nel reggino tra il Tirreno e lo Ionio, crea valore economico e sociale impegnandosi contro la criminalità organizzata e promuovendo pratiche eque e sostenibili. Risalendo la Calabria si passa per OP Natura, che aggrega e commercializza le eccellenze della piana di Gioia Tauro: kiwi, clementine e arance. Nella stessa zona opera Fattoria della Piana eccellenza nella produzione di formaggi, ma ancor di più emblema di sostenibilità con una filiera produttiva a rifiuti zero. Nell’area del lametino opera la cooperativa agricola Lenti che produce olio e latte di qualità, grazie alla storia della famiglia Statti che la guida con lungimiranza. Nel cosentino operano due colossi della cooperazione: Asso.La.C. che raccoglie il 70% del latte calabrese e lo distribuisce assieme a Granarolo, promuovendo la qualità del latte calabrese e garantendo la sostenibilità di molte aziende agricole. E Cotrapa 2000, che tramite Gias SpA, trasforma i prodotti della terra in prelibatezze surgelate da gustare tutto l’anno, con un controllo della filiera che parte dai campi, grazie al rapporto stretto con le cooperative agricole del territorio.

Federcasse Calabria, integrando perfettamente la filosofia di promuovere eccellenze uniche del territorio, ha deciso di puntare su alcuni suoi clienti, che grazie al credito cooperativo hanno portato piccole produzioni locali ad essere attrazioni per i buyer internazionali. Nel crotonese, a Cirò patria del vino sin dal tempo dei romani, troviamo la Vinicola Zito che con il suo Cirò, tipico del territorio, ha raggiunto traguardi di distribuzione e qualità eccellenti. Sempre sulla costa ionica troviamo la passione innovativa, per le produzioni tipiche, dei giovani di Larò Finest Italian Food, che vende in tutto il mondo con un eShop i prodotti tipici della Calabria: salse al peperoncino, miele, salsiccia e soppressata. Nella splendida Cerva (CZ) affacciata sul fiume Crocchio, trova la sua peculiarità il Caffé Montano, che tosta lento con metodo tradizionale, per arrivare in tazza con un aroma ricco. Restando in montagna possiamo scoprire gli allevamenti di maiale nero di Acri (CS), che permettono alla Nero di Calabria Acri di produrre salumi di qualità eccellente e con un sapore ineguagliabile. E dopo tutte queste prelibatezze come non poter terminare con il dolce sapore di un mostacciolo, secolare dolce tipico calabrese, che la Dolciaria Monardo da Soriano esporta in tutto il Mondo.

Un percorso enogastronomico quello creato da Confcooperative e Federcasse Calabria che permetterà ai visitatori dello stand, attraverso i sapori, i video ed l’App dedicata, di scoprire perché la Calabria è una terra tanto meravigliosa, capace di regalare prelibatezze che non è possibile produrre in nessun’altra parte del Mondo.

Sette giorni in cui la Calabria potrà far conoscere tante delle sue tipicità ed eccellenze, con degustazioni, incontri B2B e aggiornamenti continui sui principali account social di Confcooperative e Federcasse Calabria, in merito a tutto quello che accadrà.