Catanzaro: consegnate ai sindaci le pergamene del federalismo demaniale

Al Parco archeologico di Scolacium di Roccelletta di Borgia consegnate le pergamene del federalismo demaniale ai sindaci calabresi

image001Nella cornice del Parco Archeologico Scolacium di Roccelletta di Borgia (Catanzaro), l’Agenzia del Demanio ha consegnato ai sindaci dei capoluoghi di provincia e di altri comuni calabresi le pergamene del federalismo demaniale. I comuni di Catanzaro, Cosenza, Crotone, Reggio Calabria, Vibo Valentia, Monasterace (RC), Scalea (CS), Praia a Mare (CS), Lamezia Terme (CS), Diamante (CS) e Pizzo Calabro (VB), infatti, hanno ricevuto un riconoscimento simbolico per i trasferimenti di immobili dallo Stato agli Enti locali grazie all’art.56 bis del D.L. 69/2013 sul federalismo demaniale. Durante l’incontro è stato, inoltre, firmato un accordo con il Comune di Scalea per la valorizzazione e la regolarizzazione dell’ex Campo Volo.

La consegna delle pergamene e la firma dell’intesa sono avvenuti nel corso di una tavola rotonda tra l’Agenzia e i comuni stessi, dedicata alla valorizzazione degli immobili pubblici nella regione. Oltre a presentare lo stato di avanzamento del federalismo demaniale, l’Agenzia ha discusso con i rappresentanti delle Amministrazioni delle opportunità offerte dall’art. 26 dello Sblocca Italia. Il Decreto fornisce agli Enti uno strumento flessibile e innovativo per progettare soluzioni di recupero degli immobili in disuso, con tempi certi e rapiti. All’Agenzia il compito di valutare i progetti e coordinare le attività per la valorizzazione dei beni, anche attraverso la vendita degli stessi. Durante la tavola rotonda, inoltre, si è discusso dell’attuazione del progetto Valore Paese – Dimore in Calabria, per la realizzazione di strutture turistico-ricettive e culturali in immobili di pregio, a beneficio di tutto il territorio. Da ultimo, il confronto è stato occasione per esaminare i piani di razionalizzazione degli immobili, che hanno l’obiettivo di ottimizzare l’utilizzo dei beni da parte delle Amministrazioni pubbliche, e gli strumenti per l’efficientamento energetico degli immobili in un’ottica di spending review. L’incontro testimonia la stretta collaborazione tra lo Stato e gli Enti Locali per valorizzare al meglio il patrimonio con finalità pubbliche.