Catania: arrivati 300 migranti

Circa 300 migranti sono sbarcati nel porto di Catania, dove sono giunti a bordo del rimorchiatore Lione

LaPresse/Domenico Notaro

LaPresse/Domenico Notaro

Circa 300 migranti sono sbarcati nel porto di Catania, dove sono giunti a bordo del rimorchiatore Lione. Stanno ricevendo assistenza fino alla loro ripartenza, prevista per il pomeriggio di oggi con destinazione Piemonte, Lombardia e Emilia Romagna. A fornire l’assistenza è la Protezione civile del Comune, che distribuirà i 300 pasti caldi messi a disposizione dall’azienda ospedaliera Garibaldi di Catania. “Abbiamo immediatamente dato seguito alla richiesta del vice sindaco Marco Consoli – dice Giorgio Santonocito, direttore generale del nosocomio – perché nella mission della nostra struttura è insita la vocazione all’accoglienza, come dimostra anche la recente apertura della camera di biocontenimento al pronto soccorso del Garibaldi-Centro, strumento indispensabile per far fronte soprattutto alle emergenze di carattere sanitario legate agli sbarchi”. Sono 285, compresi 12 minorenni e 65 donne, i migranti sbarcati nel porto di Catania. Le operazioni sono state coordinate dalla locale Capitaneria di Porto. I migranti erano stati soccorsi dalla nave mercantile ‘Gaz Venture’, battente bandiera Panamense, ormeggiata in rada. Nel porto gli extracomunitari sono stati trasportati con l’ausilio del rimorchiatore Lione di della motovedetta CP853 della Guardia Costiera CP853.