Cane impiccato fuori casa di un operaio: orrore a Gela

Orrore a Manfria, a 6 chilometri da Gela, ritrovato cane impiccato fuori da una villetta

cane tristeVendetta o minaccia? Gli inquirenti stanno tentando di capire le motivazioni che avrebbero spinto qualcuno ad impiccare con una corda ed appendere fuori dall’abitazione estiva di un dipendente Eni della Raffineria di Gela un cane. In contrada Manfria, zona balneare a 6 chilometri da Gela un operaio di 43 anni insieme alla sua famiglia sono stati spettatori della raccapricciante vicenda. L’uomo, incensurato insieme alla moglie è stato poi interrogato dalla polizia che ha tentato di  capire le motivazioni che avrebbero portato al macabro gesto. Gli inquirenti hanno avanzato l’ipotesi della vendetta, i sospetti delle forze dell’ordine infatti ricadrebbero su giovani che appartandosi nelle vicinanze dell’abitazione sarebbero stati scacciate via  dal proprietario con durezza.