Bagnara: iniziati i lavori di riqualificazione della Villa De Leo: “occasione importante per il Comune”

Villa De LeoI giovani di Azzurra Libertà plaudono all’inizio dei lavori della Villa De Leo di Pellegrina, edificio progettato dall’ingegnere torinese Eugenio Mollino nel 1922. I PISL sono stati un momento di verifica delle capacità di investimento  dei fondi europei nei territori calabresi. Il PISL “Artigianato, Gusto e Mestieri nell’area della Costa Viola”  da l’opportunità di unire i valori artistici monumentali a quelli delle tradizioni artigianali, tipiche  di Bagnara Calabra e del comprensorio che comprende i Comuni di Scilla, Seminara e Palmi. L’importo del progetto  realizzato dall’Architetto Annunziata Demetrio e dall’Architetto Sebastiano Labate è pari a 800.000 euro che renderà fruibile il fabbricato rispettando le caratteristiche architettoniche, strutturali ed i cromatismi dell’edificio come elaborati dal progetto depositato presso il Fondo Mollino del Politecnico di Torino. I giovani di Azzurra Libertà nel dare atto della capacità operative dell’amministrazione comunale  di Bagnara, per aver seguito con impegno insieme ai comuni di Seminara, Scilla, Palmi,  questi importanti strumenti di finanziamento quali i Piani Integrati di Sviluppo Locale che favoriscono la cooperazione tra istituzioni locali per favorire il rafforzamento delle relazioni funzionali e le realizzazioni di Progetti/Servizi a scala intercomunale. Positivo è il partenariato che concorre alla funzionalità del progetto che prevede oltre i comuni di Palmi, Scilla e Seminara l’Università di Reggio Calabria. Le preoccupazioni dei giovani riguardano l’attivazione dei diversi livelli di collaborazione dei servizi territoriali  e telematici consortili, con riferimento al Centro Servizi di Bagnara Calabra che garantirà la strumentazione concettuale e strumentale per le azioni  future,  senza l’avvio  del centro servizi il PISL perderebbe la sua efficacia.