Avis e Carabinieri: un connubio di successo a Catanzaro

Nei giorni scorsi i Carabinieri hanno donato il sangue ed effettuato diversi screening sotto l’occhio attento dell’Avis

Avis e Legione CarabinieriContinua il connubio Arma dei Carabinieri Avis, nell’ambito della convenzione che l’associazione ha stipulato con la Difesa. A donare il sangue, nei giorni scorsi, i militari della Legione dei Carabinieri, del Comando Provinciale e della Compagnia di Catanzaro. La donazione, che ha visto protagonisti numerosi carabinieri, è stata fortemente voluta, proprio negli edifici della Legione, dal generale di Brigata Aloisio Mariggiò, comandante della Legione, dal colonnello Giuseppe Arcidiacono, dal colonnello medico Ugo Salvatore Vescio e dal luogotenente Antonio Campagna.
 Nel corso della donazione, per la quale sono state utilizzate le due nuove autoemoteche dell’Avis, sono state raccolte 39 sacche di sangue trasferite poi presso il centro trasfusionale “Pugliese-Ciaccio” di Catanzaro per essere messe a disposizione dei malati. Anamnesi e prelievi sono stati eseguiti dal dottor Filippo Marino, dalla dottoressa Caterina Deieso e dagli infermieri Tiziana Avenoso, Pasquale Rubino e Maria Folino. Con loro i volontari dell’associazione, Salvatore Cavallaro, vicepresidente vicario dell’Avis provinciale di Catanzaro, Rocco Quattrocchi, Franco Critelli, Jessica Critelli e Ursula Iaquinta, che hanno svolto servizio di accoglienza ai donatori.
Oltre alla donazione sono stati eseguiti dal tenente colonnello Marco Scicchitano, dal tenente Giuseppe Carullo, dal Cardiologo Marco Vatrano e dal dottor Michele Quero, personale del Sovrano militare ordine di Malta, gli screening cardiologici ed oculistici a tutti i militari presenti.