Appello al Governatore della Calabria per l’istituzione del Garante dei detenuti

L’Istituto del Garante dei detenuti è in vigore in ben 23 paesi dell’Unione Europea. Nella Regione Sicilia è stato istituito nel 2005 ed è previsto anche sul piano nazionale da una apposita legge

aprire porte del carcere“L’Istituto del Garante dei detenuti è in vigore in ben 23 paesi dell’Unione Europea. Nella Regione Sicilia è stato istituito nel 2005 ed è previsto anche sul piano nazionale da una apposita legge. Sul piano storico nasce in Svezia, paese da sempre all’avanguardia sul piano dei diritti civili, addirittura nel lontanissimo 1809 ed innumerevoli sono le figure dei garanti per i detenuti che sono state istituite sul territorio nazionale nell’ambito regionale, provinciale ed in molti casi anche comunale” afferma in una nota Gianfranco Bonofiglio responsabile “Centro Studi sull’Illegalità”. “Con ambiti e funzioni ben definite in Calabria deve essere colmata tale evidente lacuna considerando le tante situazioni allarmanti vissute quotidianamente nei penitenziari calabresi. A tal proposito – continua- il responsabile del centro studi regionale sull’illegalità, Gianfranco Bonofiglio, già responsabile negli anni passati dell’Osservatorio sulla Trasparenza e legalità della Provincia di Cosenza nominato dallo stesso Mario Oliverio allora alla guida della Provincia di Cosenza, rivolge un appello al Governatore Mario Oliverio affinchè possa promuovere quanto necessario per l’istituzione della figura del “Garante dei detenuti”. In tal senso -aggiunge- verrà promossa anche un’apposita raccolta di firme aperta anche alle associazioni impegnate nel fronte dello sviluppo della cultura per la legalità. Il tanto auspicato nuovo corso della Regione Calabria – conclude- passa anche attraverso iniziative mirate a colmare dei vuoti che non possono e non meritano di essere ulteriormete trascurati e sottovalutati”.