Aeroporti calabresi: “finalmente si comincia a lavorare per una società unica regionale”

De Gaetano: “abbiamo fatto il possibile per mettere in sicurezza l’aeroporto Sant’Anna di Crotone”

Alitalia «Abbiamo fatto il possibile per mettere in sicurezza l’aeroporto Sant’Anna di Crotone. Nei prossimi giorni, in un tavolo tecnico, si discutera’ del sistema complessivo degli scali calabresi. Occorre – ha spiegato Antonino De Gaetano- creare un’azienda unica per unire tutti gli aeroporti della regione per reggere al meglio la sfida della concorrenza e incrementare il traffico aereo». “Leggere questa dichiarazione dell’Assessore ai trasporti Antonino De Gaetano ci riempie di gioia e soddisfazione perché finalmente si comincia a fare sul serio e, dopo le note del Governatore Oliverio delle ultime settimane, siamo molto fiduciosi perché finalmente si metterà fine a questa eterna telenovela aeroportuale nostrana. E’ risaputo che la Compagnia dei Democratici è sempre stata convinta che per eliminare le tantissime anomalie esistenti nella mobilità in Calabria, la soluzione migliore resta sempre e comunque quella della società unica aeroportuale. Salvatore Lucà, già Garante e rappresentante di Confartigianato, intervenendo ad un incontro del nostro Consiglio Direttivo e discutendo di mobilità ha testualmente dichiarato: è da sempre che sono convinto che per assicurare una discreta e giusta mobilità ai calabresi, nessuno escluso, bisogna una volta tanto ragionare da Calabresi e finirla con la solita politica del campanile che ha devastato questa regione in tantissimi comparti. Abbiamo il dovere di proporre soluzioni ottimali e finirla di coltivare i soliti orticelli che sanno più di bassa clientela politica che di soluzione concreta dei problemi. Con una società unica aeroportuale che possa gestire unitariamente gli aeroporti di Lametia Terme, Crotone e Reggio Calabria, certamente creeremmo uno dei poli aeroportuali tra i più importanti in Italia. assicurando una mobilità degna di questo nome e metteremmo in tranquillità quelle centinaia di dipendenti che vivono col patema d’animo di perdere il posto di lavoro da un momento all’altro. E’ evidente, ha concluso Lucà, che l’aeroporto di Lametia dovrà essere capofila in questo progetto che spero Oliverio e De Gaetano concretizzino veramente con una leggina ad hoc e con le risorse finanziarie giuste per non mettere in disagio nessuno. Luigi D’ippolito, garante del nostro movimento, in conclusione di seduta ha ribadito che comunque questa degli aeroporti resta una patata bollente, perché in un territorio devastato in tantissimi punti nella nostra Regione, il trasporto aeroportuale resta una delle soluzioni ottimali per avere una buona mobilità idonea a far arrivare più visitatori possibili nei nostri territori preso atto dei due eventi che potrebbero essere strategici per avviare la nostra rinascita, EXPO e GIUBILEO. Le nostre popolazioni e le migliaia e migliaia di aziende, specialmente nel settore turistico, hanno il diritto sacrosanto di avere la possibilità di muoversi e programmare gli investimenti giusti per creare quello sviluppo e quella occupazione di cui la nostra regione non né può fare più a meno. Bene, ha concluso D’Ippolito, inizino ad operare Oliverio, De Gaetano e tutti gli altri, la Compagnia dei Democratici sosterrà convintamente questo percorso perché è l’unica strada praticabile e positiva per tutti, continuare a ragionare per localismi potrebbe significare la fine anche di queste ottime strutture aeroportuali e non solo!