Addiopizzo: il procuratore Lo Voi visita stand dei commercianti antiracket

Ha incoraggiato commercianti e produttori che hanno scelto di opporsi al racket delle estorsioni visitando i loro stand in occasione della decima edizione della festa del consumo critico del comitato Addiopizzo

addiopizzoHa incoraggiato commercianti e produttori che hanno scelto di opporsi al racket delle estorsioni visitando i loro stand in occasione della decima edizione della festa del consumo critico del comitato Addiopizzo. Il procuratore di Palermo, Francesco Lo Voi, ha fatto tappa in piazza Magione, a Palermo, alla festa dell’associazione, insieme al commissario nazionale antiracket Santi Giuffrè, al prefetto Francesca Cannizzo, al questore di Palermo, Guido Longo e alle forze dell’ordine. Al termine del giro tra gli stand di commercianti e produttori il procuratore ha fatto anche una tappa tra le specialità della cucina siciliana con lo chef Gigi Mangia che per l’occasione ha preparato una cassata di tonno e pesce spada. Attualmente sono 984 i negozi e le imprese che hanno aderito alla associazione, 12.500 i consumatori che li sostengono e 184 le scuole coinvolte nella formazione antiracket. Tema dell’edizione di quest’anno è l’investimento collettivo, un progetto di riqualificazione della città da finanziare attraverso i fondi raccolti con la card di Addiopizzo, e che riguarderà un luogo a scelta tra il parco della Favorita e la stessa piazza Magione