Acr Messina, Di Costanzo: “La Reggina non ci fa paura”

Messina Lo Monaco Di Costanzo allenatore (14)Il Messina si appresta ad affrontare la prima sfida play-out al “Granillo” per quello che si appresta ad essere un derby scoppiettante.

Purtroppo non vi sono ancora novità sul fronte tagliandi, i tifosi giallorossi attendono ancora (a poco più di 24 ore dal match) notizie per poter acquistare i biglietti del settore ospiti.

Il tecnico dei peloritani Nello Di Costanzo, nella consueta conferenza stampa della vigilia si sofferma proprio su questo increscioso capitolo che renderebbe Reggina-Messina un derby anomalo senza la corposa presenza dei colori giallorossi: “Il derby è una partita affascinante che tutti vorrebbero giocare. Purtroppo, le recenti vicende ci lasciano perplessi – chiosa Di Costanzo -, i nostri tifosi ancora oggi non sanno se potranno venire al “Granillo” a sostenerci. La società si sta impegnando per risolvere la questione e speriamo sia possibile una risoluzione in tempi brevissimi. La cornice di pubblico è fondamentale in una sfida così delicata”.

Il Messina, avendo conquistato il miglior piazzamento nella griglia play-out può sfruttare il fattore campo nel match di ritorno e la possibilità di conquistare la salvezza anche inMessina Reggina derby (98) caso di parità nei due scontri: “Anche se c’è una griglia play-out – prosegue il tecnico peloritano – con dei vantaggi oggettivi in queste due sfide non ci sono dei favoriti. Non ci culliamo sull’idea di essere nella posizione migliore, sarà il campo a decidere”.

Fino al giorno della sentenza del CONI, che ha ridisegnato i match salvezza, la rosa di mister Di Costanzo si è allenata in vista della sfida campana con il Savoia: “Avevamo preparato la partita contro il Savoia ma poi qualcuno ha deciso che avremmo dovuto giocare con la Reggina e ne abbiamo preso atto. Di sicuro, chi ha deciso di spostare l’andata ci ha aiutato. Abbiamo potuto prepararci al meglio”.

Sull’altra sponda dello Stretto c’è grande entusiasmo per aver conquistato un posto negli spareggimessina allenamento derby (15) salvezza dopo una stagione sofferta e dalle dichiarazioni dei tesserati amaranto è evidente uno spiccato ottimismo in vista del match di andata: “Non siamo assolutamente preoccupati di affrontare la Reggina – precisa Di Costanzo -. Siamo consapevoli dei nostri mezzi, che sono notevoli. È che loro siano in una buona condizione psicologica perché si sono ritrovati a disputare gli spareggi nonostante qualche giorno prima erano retrocessi. Ma anche noi abbiamo il morale alto, per questa squadra raggiungere i play-out e anche una buona posizione di classifica ha significato tantissimo. Noi pensiamo a mantenere un profilo basso, con umiltà. Una squadra che si deve salvare deve saper volare basso e pedalare tanto”.

Sull’atteggiamento in campo dei suoi il tecnico romano non ha dubbi: “Mi aspetto una Reggina molto offensiva che vorrà aggredirci da subito, ma noi non saremo da meno. Di certo non vedrete un Messina speculativo, anche perché, nonostante i vantaggi, non si possono fare calcoli su 180 minuti. Cercheremo di essere propositivi e fare la nostra partita già dalla gara di domani. Sarà sicuramente una bella partita”. 

Foto Paolo Furrer.