Tornata a Sant’Onofrio (VV) l’”Affruntata” pasquale dopo lo stop per ‘ndrangheta dello scorso anno

Si è celebrato regolarmente a Sant’Onofrio, nel vibonese, dopo lo stop dello scorso anno per evitare i rischi di infiltrazione di portatori vicini alla ‘ndrangheta

Pasqua (5)Si è svolta regolarmente, dopo lo stop dello scorso anno, l’”Affruntata” pasquale a Sant’Onofrio, nel vibonese. C’era attesa, nella piccola cittadina del vibonese, dopo che lo scorso anno il rito pasquale era stata annullato per protestare contro la decisione presa che a portare le statue dovevano essere i volontari della protezione civile. Quest’anno i portatori delle statue sono stati scelti la domenica delle Palme per estrazione pescando da un elenco di persone che si erano prenotate. Secondo le forze dell’ordine, negli anni precedenti, coloro che portavano le statute di San Giovanni, la Madonna, e Cristo Risorto erano esponenti vicini alla ‘ndrangheta locale. Tanta commozione in paese per il rito, punto di riferimento per tanti fedeli.