Terme Vigliatore: toccante cerimonia per l’intitolazione della caserma dei Carabinieri all’appuntato Orazio Costantino [FOTO]

10431701_10205702002783783_2276592377729403538_nUna giornata di grande festa questa  mattina, lunedì 27 aprile, a Terme Vigliatore, nel Messinese, per l’intitolazione della caserma dei carabinieri all’appuntato Orazio Costantino, medaglia d’oro al valor militare, caduto in un conflitto a fuoco il 27 aprile 1969 a Casteldaccia nel tentativo di arrestare l’autore di un estorsione. Una cerimonia preparata con grande cura ed entusiasmo ed alla quale hanno preso parte diverse autorità militari, civili e religiose. Presenti anche alcuni sindaci del comprensorio e deputati regionali e nazionali.  Commozione, emozione e unione, sono stati questi i sentimenti che oggi si sono percepiti tra coloro che erano riuniti per ricordare una persona speciale che non c’è più. La manifestazione è iniziata con lo schieramento reparto, a cui è seguito l’ingresso dei labari delle associazioni combattentistiche e d’arma e dei gonfaloni della provincia di Messina e dei comuni di Terme Vigliatore e Rodì Milici. In seguito è stata scoperta e benedetta la targa posta all’esterno della caserma. In segno di rispetto per la morte del brigadiere Luigi Rotella, morto alcuni giorni fa in un tragico incidente stradale a Merì, è stato annullato il concerto della fanfara di Palermo, comunque presente all’evento. La celebrazione – dopo le dichiarazioni di alcuni convenuti che hanno ricordato l’appuntato Costantino – si è conclusa con un sentito e caloroso applauso, dentro il quale c’erano lacrime, dolore, dispiacere, ma anche la grande gioia per avere  ricordato un grande uomo.