Taormina, i turisti restano fuori dal teatro. Regione e Comune cercano l’intesa sugli incassi dei biglietti

Lo sciopero dei dipendenti regionali ha impedito la visita della perla del Comune

teatro-greco-taormina11Volevano accedere al Teatro Antico, ma una volta arrivati nei pressi del meraviglioso sito i turisti hanno trovato i cancelli chiusi: colpa, si fa per dire, dello sciopero promosso dai dipendenti regionali contro il Governo Crocetta. I sindacati hanno protestato per la riclassificazione del personale, per i rinnovi contrattuali, per le esasperanti forme di precariato. A pagarne lo scotto, però, non è stata la Giunta Regionale ma quanti portavano un contributo positivo all’economia locale. Impossibile, allora, non evidenziare l’effetto boomerang di una simile strategia. L’unico risultato tangibile ottenuto dai lavoratori è stato il cambio nell’agenda imposto al pullman dei croceristi: una vittoria di Pirro, se di vittoria si può parlare. Sul fronte istituzionale, Comune e Regione sembrano pronte a siglare un’intesa: il braccio di ferro relativo alla quota dei biglietti di ingresso che per legge spetta a Taormina potrebbe essere risolto nelle prossime settimane. Il sindaco, Eligio Giardina, ha avviato fitti colloqui con l’assessore competente, Antonino Purpura: si studia l’intesa per strappare l’ok ai pagamenti.