Uno straordinario Giovanni Allevi ha incantato la platea del teatro “Metropolitan”

Uno straordinario Giovanni Allevi ha incantato la platea del teatro “Metropolitan” di Catania con un concerto straordinario. Londra, Napoli, Roma e giovedì anche Catania, sono state tappe che hanno fatto segnare il sold out per il musicista con il suo Love-Solo Piano Tour

a3siani-allevi copiadi Giovanni Remigare- Uno straordinario Giovanni Allevi ha incantato la platea del teatro “Metropolitan” di Catania con un concerto straordinario. Londra, Napoli, Roma e giovedì anche Catania, sono state tappe che hanno fatto segnare il sold out per il musicista con il suo Love-Solo Piano Tour. Il pianista ha suonato, ma soprattutto ha raccontato  i suoi brani, 13 nel suo nuovo album, quali: Yuzen (sogni in stato di malattia), My Family (riunioni familiari), It doesn’t work (discussioni a lavoro) e molte altre. Un teatro, quello di Catania, che ha ascoltato in silenzio e ha goduto di uno spettacolo armonioso e unico nel suo genere. L’artista di Ascoli Piceno ha dimostrato la sua classe, il suo talento e soprattutto la sua capacità di regalare emozioni uniche al proprio pubblico, ai propri ospiti. Cosi li definisce, i partecipanti ai suoi concerti. Una serata capolavoro, organizzato in maniera impeccabile dalla società “Musica da bere” di Catania che ha saputo mettere in piedi una macchina organizzativa di tutto rispetto, facendo godere ai partecipanti del concerto ogni singolo momento dello spettacolo straordinario di Giovanni Allevi. Un’occasione unica per il pubblico catanese e non solo del “Metropolitan”, di ascoltare uno dei musicisti più bravi e influenti nella musica degli ultimi anni. La speranza di tutti coloro che hanno assistito alla performance di Allevi è che ci sia presto un ritorno nella città etnea, perché certe emozioni sono rare, molto rare, ma davvero fantastiche!