Spari al tribunale di Milano: i 2 morti sono un giudice e il legale dell’assalitore [FOTO]

L’uomo che ha sparato al tribunale di Milano, ha ucciso un giudice e il suo avvocato

Gian Mattia D'Alberto

Gian Mattia D’Alberto / lapresse

L’autore della sparatoria a Palazzo di Giustizia a Milano era uno degli imputati al processo del crac Eutelia. Quando il suo avvocato Lorenzo Alberto Claris Appiani ha rimesso il mandato, l’uomo ha estratto la pistola e lo ha ucciso. Da quanto riferito da un testimone, poi l’assalitore avrebbe sparato anche nella direzione del pm Gaetano Ruta, ma non lo avrebbe colpito. L’uomo a questo punto, dopo avere mancato Ruta, avrebbe ferito altre persone presenti in udienza, Davide Limoncelli e Giorgio Erba. Poi l’autore della sparatoria sarebbe sceso al secondo piano diretto all’aula dove il giudice Ferdinando Ciampi della decima sezione civile stava presiedendo una udienza e lo ha ferito a morte.

Gian Mattia D'Alberto / lapresse
Gian Mattia D'Alberto / lapresse
Gian Mattia D'Alberto / lapresse
Gian Mattia D'Alberto / lapresse