Spari al tribunale di Milano: l’avvocato è morto prima dell’arrivo in ospedale

L’avvocato, una delle vittime della sparatoria al tribunale di Milano, è morto prima dell’arrivo in ospedale

Gian Mattia D'Alberto / lapresse

Gian Mattia D’Alberto / lapresse

E’ arrivato al pronto soccorso del Fatebenefratelli di Milano gia’ morto, e non come detto in precedenza in gravi condizioni per un malore, l’avvocato Lorenzo Alberto Claris Appiani, una delle vittime della sparatoria di questa mattina a Palazzo di giustizia. L’avvocato, secondo quanto spiegato dal direttore sanitario del Fatebenefratelli, e’ stato raggiunto da un colpo di arma da fuoco al torace ed e’ arrivato al pronto soccorso in asistolia. Gli operatori sanitari hanno provato a effettuare le manovre rianimatorie ma per lui non c’e’ stato nulla da fare e ne e’ stato constato il decesso. L’ospedale – spiega ancora il direttore sanitario – ne ha dato informativa al magistrato e ha messo la salma a disposizione dell’autorita’ giudiziaria.