Sicilia, immigrazione: fermato un presunto scafista tunisino

Da quanto emerso dalle indagini, il tunisino sarebbe già sbarcato altre tre volte a Lampedusa e avrebbe utilizzato 9 alias per non farsi riconoscere

ImmigrazioneChokri Banouas, un tunisino di 57 anni, è stato fermato dagli agenti del Gruppo interforze presso la Procura della Repubblica di Siracusa: sarebbe lui lo scafista del barcone salpato il 9 sera dalle coste libiche ed intercettato il giorno dopo nel Canale di Sicilia dalla nave mercantile Cape Bon. A bordo del barcone, 242 migranti quasi tutti eritrei, tra i quali 206 uomini, 29 donne e 7 minori, giunti sabato scorso al porto di Augusta.

È stato riscontrato, inoltre, che il tunisino ha precedenti penali: dalle indagini, coordinate dal sostituto procuratore Salvatore Grillo, è emerso che sarebbe già sbarcato almeno altre tre volte a Lampedusa, utilizzando fino a 9 alias per sfuggire ai controlli.